Maiko Mirò Esse

Maiko Mirò Esse
Maiko & Sandro

Maiko Mirò Esse, prima che alle corde si avvicina al mondo del bdsm in giovanissima età; affascinata dalle sue regole e in particolar modo dagli aspetti psicologici legati ai rapporti di dominazione e sottomissione. Un giorno assiste ad una sessione di kinbaku ad un play party da parte di Tomas Gallio e ne rimane affascinata.

Maiko inizia prendendo le sue prime lezioni con Andrea Ropes e Andrea Quartacorda, fino a conoscere Riccardo Wildties e la sua scuola “Kinbaku Luxuria”; si innamora di questo stile, per più di un anno pratica con Tomas Gallio che la avvicina per primo a questo mondo.

Un incontro importante è nel 2015 quando conosce Sandro Esse con il quale intraprende un percorso di formazione nella scuola di “Kinbaku Luxuria”; partecipando a numerosi workshop , laboratori intensivi e lezioni private per approfondire questo stile.

Insieme a Sandro Esse iniziano a performare come ospiti in diversi locali, come “l’Angolo del Paradiso” a Modena e diversi play party in tutto il nord Italia. Inoltre prendono parte ad alcuni eventi dedicati espressamente al mondo delle corde come la “Kinbaku Night” a Roma, organizzata da Maestro BD. Con l’organizzazione del Regina Nera si esibiscono in numerosi eventi come presso il Wave (Misano) in collaborazione con la lega dei Real Vampire ed in uno specialEvent organizzato presso la discoteca Peter Pan.

È nel settembre del 2016 che Maiko e Sandro aprono la loro scuola, inizialmente con sede provvisoria in una polisportiva di Modena, e successivamente, nel gennaio 2017 fondano la “Kinbaku Bologna asd” inaugurando un locale dotato di strutture e angolo multimediale dove poter liberamente praticare corde, guardare video e leggere libri e pubblicazioni inerenti al mondo del bondage. Nel corso dell’anno accademico nella sede della associazione organizzano corsi e workshop di Kinbaku incontrando il favore di un pubblico che via via e’ cresciuto e ha creato una piccola comunità che si ritrovava metodicamente per sperimentare le tecniche apprese in un contesto di totale relax e sicurezza.

Al momento continuano l’attività di studio del Kinbaku Tradizionale “Smenawa style” e il loro lavoro di ricerca avvicinandosi sempre più a consolidare il loro stile personale consci che, come in tutte le discipline non si può mai dire di essere arrivati, e del fatto che le corde avranno ancora tante emozioni da regalargli.

Cos’è per lei il Kinbaku?

 “il Kinkaku per me è un viaggio, un viaggio meraviglioso che inizia nel momento stesso in cui lui scioglie il suo furoshiki e io comincio a sentire il profumo inconfondibile delle sue corde. Tutto il resto lentamente schiarisce in dissolvenza, tutto il mio corpo e la mia mente si predispongono automaticamente all’ascolto, divento spugna, e divento trasparente, la mia essenza più intima affiora, sono pronta ad assorbire qualunque emozione e ritrasmettere le mie in un fluire diretto, via via sempre meno filtrato dalla coscienza; un viaggio che mi permetterà di volare, di staccarmi da terra.

Progressivamente abbandono le difese e lascio che lui mi prenda per mano e mi conduca, mi abbandono a lui, con fiducia, metto tutta la mia anima a nudo, per lui… non so ogni volta dove mi porterà quel viaggio, che corda della mia anima verrà pizzicata, se sarà giocoso, se sarà duro, se mi sentirò fluttuare leggera o se mi sentirò schiacciata a terrà, se riderò, se piangerò, se semplicemente mi abbandonerò totalmente… Sapere che lui avrà in mano le redini delle mie emozioni mi permette di lasciare andare tutto e di essere leggera, fino a diventare solo emozione”

Pensieri e parole – Maiko Mirò Esse

 

Maiko Mirò Esse
Maiko Mirò Esse